Zone - Corna delle Capre - Via Batman in Marmolada

Luogo invernale perfetto: la parete è in sole pieno dalle 9 alle 17, mentre l'altro lato della valle è sempre in ombra. Sulla parete adiacente  sono stati attrezzati dei monotiri bellissimi che partono dal 6c, con accesso attrezzato con gradoni fittonati.

Le vie Figli del Nepal, Batman in Marmolada e Titi e Marena partono tutte dallo stesso punto, distanziate di pochi metri, Batman è quella con placchette FIxe ottonate da 10mm.

L1: sembra uno zoccolo erboso, ma è davvero 6a+

Antimedale - Via L'Altra Chiappa

Come sempre, l'antimedale non si smentisce. La definirei una via severa. Certo, se non hai il grado...

I primi due tiri sono facilmente concatenabili.

Il terzo tiro è semplificabile passando sullo spigolo a destra.

Il quinto è semplificabile rinviando un chiodo a sinistra.

All'ultimo tiro, ignorare la sosta su catena e proseguire fino al cavo del sentiero di discesa dive c'è una sosta.

Antimedale - Via Asen

La via parte con i primi due tiri della via degli Istruttori. Poi traversa decisamente a destra con il terzo tiro di trasferimento e prosegue per circa 50 metri seguendo una catena, fino al prato che separa l'Antimedale dal Pilastro Irene. Al termine della catena c'è la sosta. Qui inizia la via vera e propria. Il Quarto tiro è forse il più bello, abbbastanza continuo e su buona roccia. Sono 50 metri, in cui è utile integrare. Si possono usare fino a 14 coppie. Il quinto tiro, dovrebbe essere il chiave, ma in realtà il passo di 6a+ è una forzatura in placca: stando 1 metro a sinistra sarà quinto grado ... L'ultimo tiro è un viaggio alla ricerca della roccia buona, che porta all'ultima sosta. Da qui si prosegue a sinistra faccia a monte, seguendo il solito sentiero di discesa, marcato con Bolli rossi. Quasi sarebbe meglio saltare l'ultimo tiro, fare le doppie, il trasferimento a ritroso ed una ultima doppia che riporta alla partenza. La via è l'ultima a destra della parete, faccia a monte. Quindi se non si hanno cordate davanti, si è al sicuro da scariche di sassi.

Antimedale - Via Stelle Cadenti

Finalmente qualcosa di più che una variante alle solite Chiappa ed Istruttori.

Salire i primi due tiri degli Istruttori, poi, alla sosta con la scritta in più, proseguire verso destra, puntando ad un albero.

La prima placca prima della cengia presenta le prime difficoltà. Giunti alla cengia con la pianta, si prosegue sulla placca di aderenza pura, oppure si frienda una fessura sulla destra e si rientra.

Successivo tiro umano, poi il 5 presenta la vera difficoltà della via.

Finale Ligure- Superpanza - Via Superpanza

Via storica, che dà il nome al settore, ormai frequentato solo per i monotiri.

Il primo tiro è praticamente dimenticato: salirebbe nel diedro di quarto grado, completamente schiodato. Noi abbiamo percorso un monotiro di quinto grado subito alla sua destra. La sosta è sopra un pulpito.

Da qui parte il tiro chiave: uno stupendo strapiombo a buconi, che porta alla sosta vetusta. La via proseguirebbe, ma l'attrezzatura ne sconsiglia la prosecuzione.

Valle del Sarca - Monte Cimo - Parete Rossa di Castel Presina - Via Piove Governo Ladro

La via è all'estrema destra della parete (faccia amonte), scritta con pennarello nero alla base, in prossimità di Evitando il Frio.

Le protezioni sono ascellari e le soste quasi tutte comode. Lo stile di arrampicata è sempre su buone prese, Nemmeno nella palcca finale occorre prendere prese piccole.

L1: tiro scalabile che passa per una nicchia con diedrino, dal quale si traversa leggermente a desra versio la sosta, 6a(+)

L2: Superare i tettini tecnici 6b(?)

L3: Proseguire su terreno più semplice 5c